Tararì Tararera

Tararì tararera sesa terù di Piripù Piripù Pa, Piripù Ma, Piripù So, Piripù Bè e Piripù Bibi. Piripù Pa, Piripù Ma, Piripù So, Piripù Bè su sero gnam gnam, Piripù Bibi no no no sesa ino ino ino Piripù Bibi : Uf uf uf zicche zacche e rulba rulba rulba.. Oh cichiti o zifulì! Oh Oh un Bubolo Bibi!   Una storia in lingua Piripù per il puro piacere di.

Avventure allo zoo “un rinoceronte da salvare”

(…) Quella mattina qualcosa aveva svegliato Camilla e Filippo appena prima dell’alba. Non si era trattato dei soliti barriti di Obike, l’elefante più anziano dello zoo, nè dei cavernosiruggiti di Gir e Nawab, la coppia di leoni asiatici, e nemmeno degli scombinati schiamazzi delle scimmie. Era stato qualcosa nella loro pancia, quella agitazione indefinita che si prova la notte della vigilia di Natale o quella prima di un compleanno, che.

Dinodino Avventure nel Giurassico

Dinodino, Dinogrosso, Donituffo, Dinosalta e Dinocorre erano cinque dinosauri amici. Anzi erano più che amici: erano una squadra, i Cinquedini. Avevano anche un motto :”Cinque per Dino, Dino per Tutti”. Nella loro testona di dinosauri, lo strano motto voleva dire che nessuno sarebbe stato lasciato solo dagli altri nel momento del pericolo, e in effetti questo non era mai successo. Vivevano in una foresta tropicale del giurassico ed erano tipi piuttosto.

Una volta Un giorno

C’era una volta una mano era rimasta appesa ad una porta e bussava bussava   Cera una volta un occhio Si era perso in una farfalla e volava volava   C’era una volta un piede Si era confuso con una ruota   e girava girava   C’era una volta uno sbadiglio D’inverno Si era fatto nuvola e pioveva pioveva   C’era una volta una parola si era nascosta in montagna e.

La Bambina Bella e il Bambino Bullo

IL BAMBINO ROLLER Il bambino roller era un bambino roller part-time durante la scuola e un bambino roller dalla- mattina -alla- sera nelle vacanze estive. Nel campeggio dove andava si erano dimenticati il suo vero nome , e lo chiamavano il Roller. Al mattino si infilava i roller ai piedi e non li toglieva più. Li avrebbe tenuti anche di notte, se la nonna e il nonno non glielo avessero impedito..

I bambini invisibili

…”Scivolo fuori dal letto, Jan è già in piedi e spinge la porta della roulotte che si apre con un cigolio. -Sbrigati Sevla!- dice mio fratello rabbrividendo. -Si gela…. -Eccomi!- Fa freddo, è vero, ma il cielo è pieno di stelle.”Buon segno” penso, stringendo i denti.”Domani sarà bello!” -Ho visto un’ombra…no sono tre, quattro…- Mi sussurra Jan all’improvviso. E’ di spalle e sta scrutando nel buio in direzione dell’accampamento. Mi.

La Divina Avventura, il fantastico viaggio di Dante

” Qui comincia l’avventura di un poeta del passato, che leggeva con gran cura tanti libri, a perdifiato.   Il suo nome? Era Dante Il cognome : Alighieri. Storie e rime inventò, tante, gran miniera di misteri.   Un bel dì si ritrovò nella selva tetra e scura. Dove stette per un pò col cuor gonfio di paura.   Come lì finito fosse lui di certo non sa dire. Fatto.

Le favole della Maria

‘-…Caspita com’è pesante la tua cartella oggi! Che cosa ci hai messo dentro? -Niente di speciale! -E cioè : le figurine doppie da scambiare, due bambole con tutto il guardaroba,la pallina matta , la scatolina dell’apparecchio dei denti, sei caramelle al gusto di salamella e una al gusto di gorgonzola per il mal di gola, quattro scatole di pennarelli con lo scoppio, una calza bucata, da restituire, palline di mercurio.

Dominic

Dominic era un cane terribilmente curioso. Non sapeva star fermoe aveva sempre qualcosa per le zampe. Un giorno , più inquieto del solito , si rese conto di vivere in un posto dove non succedeva niente, e che se voleva soddisfare la sua sete d’avventura era giunto il momento di andarsene. Dominic possedeva una collezione di cappelli di tutti i tipi. Amava indossarli non per stare al caldo o ripararsi.

Filastrocche tratte da Mal Di Pancia Calabrone

…PER TENERE SU LE CALZE CHE SCENDONO Sole che sali negli alti mattini fai stare in alto anche questi calzini io tiro su ma non vogliono stare stupide calze somare!!!!     …CONTRO IL MAL DI PANCIA Mal di pancia calabrone porta via il tuo pungiglione mal di pancia moscerino finirai dentro il vasino.   PER FAR VENIRE PIU’ IN FRETTA I COMPLEANNI Corrono i gamberi all’incontrario corre la lepre.

Matilde

…A tre anni Matilde aveva imparato aleggere da sola grazie ai giornali e alle riviste sparsi per casa. A quattro anni leggeva speditamente e cominciava ad avere una gran voglia di libri perchè in quella casageniale, di libri ce n’era uno solo, intitolato ‘Cucinare è facile’, che apparteneva a sua madre. Dopo averlo letto da cima a fondo , imparando a memoria tutte le ricette , Matilde decise di cercare.

Cappuccetto Zozzo

…” C’era una volta una bambina che non si lavava mai e poi mai. Per questo tutti la chiamavano Cappuccetto Zozzo. Un giorno, mentre lei si rotolava in una pozzanghera con un maialetto amico suo,la mamma la chiamò: -Cappuccetto zozzo! Cappuccetto Zozzo! -Eccomi mamma! Arrivo subito!- rispose la piccola che era si sempre sporca e puzzolente, però, a parte questo, era una bravissima bambina. -No no resta pure dove sei.

1 2 3